Le origini dell’Emirel risalgono al 1975 quando la direzione della ditta LA PUNTIMATIC Snc decise di far nascere un reparto di ELETTRONICA. La ditta produceva punti metallici per carta e cartoni e chiodi per legno e aveva iniziato la progettazione di macchine automatiche per i suoi prodotti. Le macchine automatiche hanno una parte elettrica-elettronica e per questo nasceva il reparto di ELETTRONICA nella LA PUNTIMATIC.

La filosofia dichiarata fu quella di proteggere le eventuali invenzioni con opportuni BREVETTI.

Per il reparto di ELETTRONICA il primo cliente fu il reparto di Produzione de La Puntimatic.

La produzione dei punti metallici era fornita da 28 macchine automatiche monofilo, tutte uguali e ognuna movimentata da un motore elettrico trifase. L’automatismo delle macchine ogni tanto si inceppava e il motore si bruciava; ogni mese sul pallet “motori da riavvolgere” si accumulavano 4-5 motori che un artigiano era ben contento di passare a ritirare per riavvolgerli.

Ovviamente la sostituzione del motore comportava il fermo macchina e quindi mancata produzione.

Da questa situazione nacque la richiesta della Produzione: “Si può fare qualcosa per proteggere i motori?”.

Nacque così il relè amperometrico trifase che fu poi brevettato e che nel 1979 ottenne la MEDAGLIA D’ARGENTO al Salone Internazionale delle Invenzioni e delle Nuove Tecniche di GINEVRA.

La presentazione del relè alla Fiera dell’INTEL ebbe un certo successo per cui fu deciso di incrementare il settore dei dispositivi elettronici di Protezione e Controllo. Nacquero i relè monofase, i relè di tensione alternata e continua, i wattmetrici ecc..

Nel 1981 nacque l’Emirel Srl, distaccandosi da la Puntimatic e prendendo una via autonoma nel campo dell’Elettronica Industriale.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA