Le origini dell’Emirel risalgono al 1975 quando la direzione della ditta LA PUNTIMATIC Snc decise di far nascere un reparto di ELETTRONICA. La ditta produceva punti metallici per carta e cartoni e chiodi per legno e aveva iniziato la progettazione di macchine automatiche per i suoi prodotti. Le macchine automatiche hanno una parte elettrica-elettronica e per questo nasceva il reparto di ELETTRONICA nella LA PUNTIMATIC.

La filosofia dichiarata fu quella di proteggere le eventuali invenzioni con opportuni BREVETTI.

Per il reparto di ELETTRONICA il primo cliente fu il reparto di Produzione de La Puntimatic.

La produzione dei punti metallici era fornita da 28 macchine automatiche monofilo, tutte uguali e ognuna movimentata da un motore elettrico trifase. L’automatismo delle macchine ogni tanto si inceppava e il motore si bruciava; ogni mese sul pallet “motori da riavvolgere” si accumulavano 4-5 motori che un artigiano era ben contento di passare a ritirare per riavvolgerli.

Ovviamente la sostituzione del motore comportava il fermo macchina e quindi mancata produzione.

Da questa situazione nacque la richiesta della Produzione: “Si può fare qualcosa per proteggere i motori?”.

Nacque così il relè amperometrico trifase che fu poi brevettato e che nel 1979 ottenne la MEDAGLIA D’ARGENTO al Salone Internazionale delle Invenzioni e delle Nuove Tecniche di GINEVRA.

La presentazione del relè alla Fiera dell’INTEL ebbe un certo successo per cui fu deciso di incrementare il settore dei dispositivi elettronici di Protezione e Controllo. Nacquero i relè monofase, i relè di tensione alternata e continua, i wattmetrici ecc..

Nel 1981 nacque l’Emirel Srl, distaccandosi da la Puntimatic e prendendo una via autonoma nel campo dell’Elettronica Industriale.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

I PRODOTTI di EMIREL sono divisi in FAMIGLIE che sono caratterizzate dalla grandezza fisica che controllano: temperatura, potenza elettrica, corrente e così via.

Le APPLICAZIONI sono divise in SETTORI o CAMPI DI APPLICAZIONE.

Fra le varie FAMIGLIE spiccano la Famiglia dei Relè Wattmetrici e quella dei Relè Amperometrici.
Esse sono accumunate dal Motore Asincrono Trifase.

Il Motore Asincrono Trifase è collegato alla rete trifase da cui assorbe la potenza

Wa=1,73 V I cosφ che rende all’albero motore come CxN=Wa.

Legenda: V=400Vac tensione di rete

                 I=corrente del motore

                 cosφ=fattore di potenza

                 C=coppia

                 N=velocità dell’albero motore

Controllando la Wa abbiamo il controllo della C (coppia) e possiamo così realizzare i “LIMITATORI di COPPIA”.

Dalla formula si vede che le grandezze fisiche utili per il controllo della Wa sono:

  • I (corrente) da cui nascono gli AMPEROMETRICI.
  • cosφ (non usato perché non lineare).
  • V non è utilizzata perché in genere è imposta dal DISTRIBUTORE e varia poco.
  • la Wa stessa, da cui nascono i WATTMETRICI.

I limitatori di coppia AMPEROMETRICI e WATTMETRICI rappresentano il punto di forza della produzione Emirel.

I limitatori di coppia Amperometrici possono essere Monofasi o Trifasi e sono diffusi perché meno costosi e di più facile utilizzo/comprensione.

I limitatori di coppia Wattmetrici sono più precisi e sensibili, ma più costosi.

Il campo di applicazione è molto vario, ma sicuramente dove c’è un Motore Asincrono Trifase ci può essere la necessità di applicare un limitatore di coppia.

In particolare in 2 settori di applicazione entrambe le tipologie trovano grande utilizzo:

  • Il sollevamento pesi: montacarichi, gru a una o due velocità, è il perfetto campo di utilizzo dei limitatori di coppia Wattmetrici, ma elevato è ancora l’utilizzo di relè Amperometrici, perché facili da misurare e controllare.
  • Il settore delle elettropompe, con i limitatori di coppia Wattmetrici è facile ottenere le 2 prestazioni più importanti: il controllo dell’INTASAMENTO e della MARCIA A SECCO.

Il controllo della Coppia si può ottenere anche controllando la velocità del motore, nasce quindi la Famiglia dei CONTROLLAGIRI.

Se controlliamo Potenza, Corrente, Velocità, perché non controllare la Tensione?
E così nasce la Famiglia dei RELÉ DI TENSIONE ALTERNATA.

Con l’avvento dei PLC si sono diffusi i CONVERTITORI DI GRANDEZZE FISICHE,  nasce così la Famiglia dei CONVERTITORI STATICI di segnale

La Famiglia dei CONTROLLI DI TEMPERATURA è un valido supporto ai limitatori di coppia, perché quasi sempre il motore si salva se la sua temperatura interna è controllata e non cresce troppo.

Anche la Famiglia dei CONTROLLI DI LIVELLO è un valido supporto ai limitatori di coppia. Nelle elettropompe sommergibili il motore elettrico e la pompa sono sotto il livello dell’acqua, se l’acqua entra nella camera dell’olio del motore c’è un problema: si deve prevedere la rimozione di tutta l’elettropompa.

Un altro settore di applicazione è quello della Macinazione e Frantumazione dove spesso i motori sono utilizzati al loro limite massimo.